Fondazione Cotica, il progetto cooperativo di Delta Ecopolis, nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia, nei mesi scorsi ha continuato a svolgere le sue attività a sostegno dei cittadini con laboratori e corsi online.

Dopo una breve pausa estiva ricominciano le iniziative che hanno fatto sì che in poco più di un anno la Cascina venisse vista come punto di riferimento e di aggregazione sociale e culturale.
In particolare siamo stati onorati di ripartire con un progetto a cui abbiamo dedicato grossa attenzione perché rivolto in maniera concreta ad aiutare le famiglie più fragili.
In questi mesi difficili le famiglie hanno infatti pagato un prezzo molto alto, sia in termini economici che organizzativi, e tutt’ora nonostante il cauto ottimismo molte di loro vivono con ansia e preoccupazione l’inizio del nuovo anno scolastico.
Noi non possiamo sapere cosa succederà in futuro né conoscere il percorso scolastico che verrà.

Quello che sappiamo è che abbiamo voluto dare un contributo reale affinché nessuno venisse lasciato indietro.

Abbiamo acquistato, grazie anche al contributo del Comitato Soci Coop Bonola, oltre 100 kit di materiale didattico per la scuola (quaderni, gomme, penne, pennarelli, fogli da disegno e tanto altro), li abbiamo assemblati insieme ai volontari di Spazio Tempo Aps e li abbiamo consegnati alle famiglie individuate da Qubì Gallaratese all’interno del progetto RicettaQubì.

Cosa è Qubì

QuBì è un progetto atto a contrastare la povertà minorile nel quartiere Gallaratese, promosso da Fondazione Cariplo in 25 quartieri di Milano, raccolti in 23 reti territoriali.  Il programma è triennale e ha l’obiettivo di rafforzare la capacità di contrasto della povertà minorile a Milano, promuovendo la collaborazione tra le istituzioni pubbliche e il terzo settore ed implementando azioni di sistema, interventi mirati a bisogni puntuali e/o aree specifiche della città.
Potete seguirli per tutti gli approfondimenti a questi indirizzi: Riicettaqubì e Facebook QuBiGallaratese

Abbiamo lavorato insieme in piena ottica di cooperazione, per il fine comune di un progetto in perfetta linea con i valori della Fondazione, che ricordiamo nasce con lo scopo di promuovere attività di educazione culturale, sportiva, ricreativa e artistica atti a incentivare la solidarietà sociale.
Durante la consegna, avvenuta attenendoci scrupolosamente ai protocolli sicurezza Covid, si sono susseguiti madri, padri, famiglie intere: con tutti loro c’è stata una piacevole interazione e uno scambio di sorrisi.

Un ringraziamento speciale per l’aiuto va ancora ai volontari dell’associazione Spazio Tempo, che nasce per rispondere a un’urgenza di pratiche ed esperienze concrete rispetto alla socialità, all’educazione alla valorizzazione e tutela dell’ambiente, e all’espressione e diffusione di arte e di cultura.
Con loro abbiamo provveduto all’assemblamento dei pezzi e alla consegna, a dimostrazione di quanto il rafforzamento delle partnership sul territorio sia fondamentale per conseguire un obiettivo comune.
Questi i loro riferimenti: sito Spazio Tempo Milano,
pagina Facebook: Spazio tempo Aps